Super User

Super User

Lunedì, 21 Settembre 2015 08:04

Circondati da un vuoto apparente



Contrade Mori-Mattietti, Valstagna (Vicenza), Canal di Brenta. Dal bosco verso l'altopiano, sul fiume.

Ci troviamo circondati da un vuoto apparente: la montagna scende da ogni lato fino a scomparire nella densa boscaglia...

Venerdì, 18 Settembre 2015 10:38

Mi basta un tono pastello



Sul ponte a fianco palazzo Zenobio degli Armeni, Dorsoduro ai Carmini, 2596 - Venezia.

Ecco, pensavo, stanco di una giornata lunghissima: a volte mi basta un tono pastello.

Venerdì, 18 Settembre 2015 09:06

Elogio di Raymond Chandler

chandlerOgni volta che leggo qualche Grande Romanzo Americano di qualche Grande Scrittore Americano (da Hemingway a Philip Roth, per dire) mi spunta sempre in mente una frase del tipo: “Questo non ha un’unghia del talento di Chandler”.
Lo so, lo so, son riflessioni poco accademiche, una di quelle constatazioni lapidarie che vanno bene per mettere un po’ di subbuglio su Facebook, ma tant’è:  a me Chandler sembra una spanna sopra tutti. Ai tanti studenti di creative writing, ai tanti scrittori usciti dai corsi di scrittura che pascolano in perfetto equilibrismo fra personaggi tridimensionali, prosa controllata e spolveratine sociologiche -  vorrei dire, risparmiate tempo e denaro: leggetevi Raymond Chandler.

Martedì, 15 Settembre 2015 11:57

Una giornata di padri

gbOggi è una giornata di padri.
Pensavo a una serie di coincidenze minimali e ho deciso di scriverne due righe, forse inutili, forse no. Non per me.

Padre 1
Oggi a Milano uno degli autori di Priamo presentava il suo libro dedicato al padre. È un libro pieno di grazia, di umorismo leggero, pur affrontando il tema della scomparsa del proprio genitore, del dolore che ne consegue - che è un dolore strano, ondivago, un poco ciclotimico -
Mi sarebbe piaciuto partecipare, ma purtroppo non ho potuto: ci saranno altre occasioni;

Martedì, 15 Settembre 2015 07:37

Due soli colori per raccontare la bellezza

Davanti al Castello Svevo di Trani.

Mare e cielo. La pietra bianca ad arginare l'azzurro.
Una fortezza prova a resistere al tempo e offre i suoi archi
alla distesa infinita, per chiedere una tregua.

Lo sguardo si perde ovunque:
qui bastano due soli colori per raccontare la bellezza.

Alessandra Farinola

Lunedì, 14 Settembre 2015 11:41

Così come sei, come è

Nei pressi di Santa Maria Gloriosa dei Frari, San Polo, 3077 Venezia.

E all'improvviso ti ritrovi così come sei, come è: non fa freddo ma sai che verrà, è solo questione di tempo. Poco tempo, giusto per ricordare che non ti è mai dispiaciuto il freddo, e che dentro hai spazio e ci sta tutto.

Sabato, 12 Settembre 2015 11:47

Diario di un insegnante in Florida (Twelve)

flNon che mi dispiacerebbe infilare una mano nelle mutandine di Cristina. No, no, mi piacerebbe molto. È che è la figlia di Helen ed Helen è una mia studentessa, malgrado abbia vent'anni più di me, io quasi trentatré lei quasi cinquantatré, occhi verde topazio, un passato da cantante jazz, repentino ritorno a scuola e due tette fresche e bianche. Non che non infilerei una mano nelle mutandine anche di Helen, ma è mia amica, e anche suo marito Jeffrey è mio amico, e poi è mia studentessa, non posso farmi le studentesse per contratto - figuriamoci le figlie delle studentesse!
Ma insomma, stasera ero a cena a casa loro, e Cristina aveva questi occhi da fenicia, occhi scuri e intrisi di malinconia, che poi è la malinconia ottusa dei vent'anni, della bellezza dei vent'anni, aveva questo calice di vino in una mano e un libro nell'altra e stava sdraiata sul sofà color crema, a piedi nudi, e poi posava il vino e telefonava a chissachì e si metteva a leggere a questa persona brani del libro.

Sabato, 12 Settembre 2015 11:07

Fatti e cifre e vetri convessi



Piazza Seminario, 46100, Mantova.

Fatti e cifre e vetri convessi e tanti libri dalle pagine spente che affaticano i gomiti sembrano vuoti al confronto...

Mercoledì, 16 Settembre 2015 08:14

Ricordati dei fiori nella scatola lilla

sdipbragaUn breve testo di Francesca Susani su Scambi di prospettive ci racconta come, di un argomento così delicato come quello di Ricordati dei fiori, sia forse più agevole scriverne che parlarne.
"Dei suoi pensieri sparsi mi è piaciuto in particolare il suo riuscire a raccontare le visite al cimitero, un posto che diventa familiare, dove si può osservare e riflettere e anche sorridere su molte cose. Le visite al padre sembrano così diventare meno dolorose, il cimitero un luogo di quiete non necessariamente triste, il rapporto con la piccola figlia un senso alla vita che va avanti..."
Martedì 15 Settembre (alle ore 18.45) presso la libreria Il Mio Libro di Cristina Di Canio (in Via Sannio, 18 a Milano) Giuseppe Braga ha presentato nuovamente il proprio libro.

Mercoledì, 09 Settembre 2015 21:05

Grigi labirinti di solitudine inondati di sole



Via Apelle, Milano, Lombardia.

Lungo i muri, e nel fiorire pallido del verde di città, la luce del mattino è un dolce sussurro di cose note e ignote, un lento narrare di leggende, una miracolosa interruzione del fluire del tempo; è l’esultante promessa di vita racchiusa in un grembo materno. E il suo posarsi lieve sulla strada di casa, dove la mia ombra m’attende esausta e paziente come un vecchio mendico, somiglia a pioggia d’oro, a un antico, immortale mito di grazia e bellezza. Così il risveglio dal sogno, anche se solo per un inafferrabile momento subito perduto, non è che il passaggio verso un più profondo sognare, mentre bruciano del colmarsi di lacrime gli occhi, sfiorati da invisibili dita di meraviglia. Poi, d’improvviso, il cammino, disordinato scalpiccio d’indifferenza, e grigi labirinti di solitudine inondati di sole, cerchiati d’azzurro.

Pagina 7 di 28

Centro Culturale S. Antonio delle Fontanelle ~ Contrà Busa, 4 ~ 36062 Fontanelle di Conco ~ Tel: +39 0424 427098
e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ~ admin ~ login ~ mappa del sito ~ privacy policy